FESTIVAL, CINEMA E TEATRO

cinema sotto le stelle

Ecco la collezione di proiezioni previste per Cinema sotto le Stelle 2019, una rievocazione degli Oscar, un ricordo di Franco Zeffirelli e due pellicole per tutta la famiglia.

Piazza della Filatura (ex Jutificio). In caso di pioggia le proiezioni  avverranno nella Sala della Filatura adiacente.
INGRESSO GRATUITO – inizio proiezioni ore 21:00
Spettacolo assicurato! Vi aspettiamo!

Hotel Transilvania 3

Hotel Transilvania 3 – Una vacanza mostruosa

ANIMAZIONE

Drac non osa ammetterlo con nessuno, tantomeno con la luce dei suoi occhi, la figlia Mavis, ma sogna un nuovo incontro con una donna, dopo tanti secoli di vedovanza. Vedendolo stressato senza intuirne il vero motivo, Mavis lo coinvolge in una lussuosa vacanza di famiglia, rigorosamente tutta mostri (più Johnny), su un’immensa nave da crociera. Il cinico Drac non salta di gioia: non c’è nulla che il suo hotel sulla terraferma abbia da invidiare a quel presuntuoso transatlantico. O forse sì. Perché il capitano della nave, l’umana Ericka, lo ha colpito al cuore. Possibile che Drac abbia fatto “zing”?

Sole a catinelle

Sole a catinelle

COMMEDIA

Checco Zalone è sui trenta in quel del vicentino, con moglie e figlio decenne. Sorride sempre, con la smorfia inebetita di chi ha vissuto nel sogno televisivo dell’ultimo ventennio. Di lavoro aspira la polvere, dapprima negli hotel di lusso, dove ha cresciuto la sua mira di ricchezza, poi nelle case delle sue tante zie meridionali, intento a vendere l’elettrodomestico che lo riscatterà economicamente. Ci riuscirà perché è simpatico e ottimista (ma non comunista, anzi qualunquista). Compra tutto quello che serve, ma subito dopo lo perde perché fidi e assegni postdatati si sciolgono come la neve sotto il “sole a catinelle”, mentre la moglie operaia vicentina perde il lavoro nel nord-est non più ricco, facendosi paladina di una lotta di classe datata come le trasmissioni giornalistiche di sinistra che la vogliono raccontare. Tornato povero, non è meno ottimista e promette al figlio una vacanza da sogno se prende tutti, ma proprio tutti i dieci nell’ultima pagella.

Il 22 febbraio 2014 il film ha vinto l’undicesima edizione del Monte-Carlo Film Festival de la Comédie, la rassegna cinematografica internazionale ideata da Ezio Greggio e interamente dedicata alla commedia.
Riconoscimenti:
2014 – David di Donatello – Nomination Premio David Giovani a Gennaro Nunziante
2014 – Ciak d’oro – Nomination Miglior produttore a Pietro Valsecchi

Meediterraneo

Mediterraneo

COMMEDIA
Il cult premio Oscar di Gabriele Salvatores

Un manipolo di soldati italiani ha l’ordine di presidiare un’isola greca, apparentemente deserta. C’è il tenente Montini col suo attendente Farina, ci sono il sergente Lo Russo, il marconista Colasanti e Strazzabosco, legatissimo a una mula. I soldati si trascinano nell’ozio finché ricompaiono gli abitanti, tutti vecchi e donne. C’è anche la bella prostituta Vassilissa che fa l’amore con tutti ma ama soltanto il timido Farina. Nel frattempo qualcuno ha rotto la radio, così l’isolamento è totale. Ecco che atterra un ricognitore in avaria e il pilota informa il gruppo che Mussolini è caduto e che gli alleati adesso sono gli americani, cioè i nemici di prima.

Mediterraneo è un film del 1991, diretto da Gabriele Salvatores, con Diego Abatantuono, Claudio Bigagli e Giuseppe Cederna, ispirato e liberamente tratto dal romanzo Sagapò di Renzo Biasion. La pellicola ha vinto il premio Oscar per il miglior film straniero nel 1992.

Un viaggio a quattro zampe

Un viaggio a quattro zampe

AVVENTURA-FAMILY

Un Viaggio a Quattro Zampe, il film di Charles Martin Smith, tratto dal romanzo bestsller di W. Bruce Cameron, racconta l’emozionante e commovente avventura di Bella (voce originale di Brice Dallas Howard), un cane che affronta un viaggio lungo 600 chilometri per ritrovare e ricongiungersi con il suo padrone, un aspirante studente di medicina impegnato come volontario in un ospdeale. Durante il suo lungo percorso, Bella tocca le vite di molti: dal cucciolo di un leone di montagna rimasto orfano a un disgraziato senza tetto veterano di guerra. Grazie al suo spirito e alla sua fede, durante la sua incessante ricerca del suo amato padrone, Bella porterà gioia e conforto a tutti quelli che incontra.
Nel cast del film troviamo, tra gli altri, Ashely Judd, Edward James Olmos, Alexandra Shipp e Wes Studi.

Giulietta e Romeo

Giulietta e Romeo

DRAMMATICO nel 1968 diretto da Franco Zeffirelli

A Verona le due famiglie dei Montecchi e dei Capuleti, in continua discordia fra di loro, hanno diviso la città in due irriducibili fazioni. La figlia di Capuleti, Giulietta, s’innamora del figlio di Montecchi, Romeo. Non sapendo come superare le difficoltà che ovviamente i loro genitori opporrebbero al matrimonio, i due giovani si sposano in segreto ma Romeo, in seguito a un duello durante il quale uccide involontariamente il cugino di Giulietta, viene bandito da Verona. Frattanto i Capuleti vogliono dare marito a Giulietta. Per risolvere la situazione, il frate che celebrò il matrimonio segreto consiglia Giulietta di bere una pozione dall’effetto di morte apparente, poi penserà lui ad avvertire Romeo. Ma questi, poiché il frate non è riuscito a parlargli, venuto a conoscenza della morte di Giulietta corre al suo sepolcro, dove la compostezza, la serenità, la verginale bellezza della diletta sposa lo colpiscono intensamente. In questo momento di estremo sconforto, mentre il suo cuore ribolle d’amore sincero, si dà la morte. Quando Giulietta si ridesta, trova il cadavere del suo Romeo e, disperata, si uccide a sua volta. Infine le due nobili famiglie abbandonano le armi di fronte ai due cadaveri, riunendo il loro amore nel comune dolore.

Il regista italiano Franco Zeffirelli creò scalpore nel mondo cinematografico quando scelse due giovani sconosciuti per interpretare il ruolo degli amanti sfortunati in Romeo e Giulietta, ma fu un rischio calcolato ed il film divenne uno dei più celebri di tutti i tempi, vinse premi internazionali e venne nominato a quattro Oscar®. La tragedia classica di Shakespeare è stata meravigliosamente ricreata grazie ad una interpretazione fresca e moderna che ha portato nuova vitalità e intensità alla più celebre storia d’amore che sia mai stata scritta.

Il gladiatore

Il Gladiatore

AZIONE-STORICO

Ritorna il valoroso generale romano Maximus (Russell Crowe) ha ancora una volta condotto i suoi legionari alla vittoria sul campo di battaglia. Ora che la guerra è stata vinta, Maximus sogna solo di poter tornare da sua moglie e suo figlio. L’imperatore morente Marco Aurelio Richard Harris ha però un altro incarico da affidare al generale vittorioso: assumere il comando dell’impero, prendendo il suo posto. Geloso del favore di cui gode presso l’imperatore, l’erede al trono, Commodo (Joaquin Phoenix), comanda l’uccisione di Maximus e della sua famiglia. Sfuggito malapena alla morte, il generale è ridotto in schiavitù e allenato come gladiatore per i combattimenti nell’arena. La sua fama comincia a crescere. Una volta giunto a Roma, Maximus desidera vendicare la morte della moglie e del figlio uccidendo il nuovo imperatore: Commodo. Il gladiatore ha imparato che l’unico potere più forte di quello dell’imperatore è il volere del popolo, e sa benissimo che il solo modo per attuare il suo piano di vendetta è diventare il più grande campione dell’impero.

Il film ha ottenuto un notevole successo al botteghino, ricevendo recensioni generalmente positive e risultando vincitore di cinque Premi Oscar e di molti altri riconoscimenti.

 PER INFORMAZIONI:
PRO LOCO Città di Piazzola sul Brenta: Giuliano: +39 335 75 43 111 – e-mail info@propiazzola.it – www.propiazzola.it

Cinema sotto le stelle

Cinema sotto le stelle

Related Projects