Numeri vincenti

NUMERI VINCENTI!

I PREMI SONO DISPONIBILI PRESSO LA SEDE PRO LOCO.
– ENTRO il 30 APRILE –

Mercatino dell’Antiquariato Cose da altri Tempi
SOSPESO A DATA DA DESTINARSI!

Il Mercatino dell’Antiquariato “Cose d’altri Tempi” di Piazzola sul Brenta, da decenni riempie la grande piazza Paolo Camerini, i portici antistanti, la Sala della Filatura, di 5000 m², e le vie del centro con oltre 800 espositori attentamente selezionati, tra professionisti e hobbisti, che portano mercanzie d’ogni genere per soddisfare i desideri e le ricerche dei più attenti collezionisti e amanti dell’antiquariato.

L’atmosfera che si respira a Piazzola, ogni ultima domenica del mese, è unica e riconosciuta in tutta Europa e oltre. A fare da sfondo a questo straordinario “quadro”, Villa Contarini, la più bella villa veneta, che vale davvero la pena di visitare non solo per la sua struttura architettonica e i suoi dipinti, ma anche per il suo grande parco naturalistico retrostante.

Visitare questo inimitabile evento vi farà divenire parte dello stesso, perché anche le persone che lo frequentano si riconoscono e si arricchiscono di particolari, eccentricità e unicità, trasformando la giornata in un ricordo indelebile nella memoria.

Comune di Piazzola sul Brenta e Proloco

L’Amministrazione Comunale e la Pro Loco
comunicano che

il mercatino dell’antiquariato è sospeso fino a data da destinarsi.

Non appena le disposizioni normative statali e regionali ne consentiranno la ripresa il mercatino ripartirà. Si attende con fiducia la cessazione dell’emergenza sanitaria che impedisce questa ed altre manifestazioni.

EVENTI in EVIDENZA

Sculture e illustrazioni…

Amor mi mosse, che mi fa parlare

25 marzo-3 ottobre 2021

Mostra di sculture e illustrazioni nel VII centenario dantesco
a cura della Società Dante Alighieri Comitato di Padova APS e della Fondazione G. E. Ghirardi ONLUS
Mostra-scambio
Webinar sulla povertà educativa

Webinar sulla povertà educativa

10 aprile 2021

Questo webinar si focalizza sugli effetti della povertà educativa nella prima infanzia, in particolare sullo sviluppo di una funzione che sta alla base sia delle relazioni interpersonali…
Andrea Mantegna

Presentazione Webinar “Andrea Mantegna: la bellezza dell’Antico”

20 aprile 2021

…  scopriremo assieme la lunga carriera del più importante artista padovano della storia. Mantegna con la sua pittura raffinata ed erudita incarna il gusto padovano…

5X1000 2021
Tesseramento

PERCHE’ ASSOCIARSI ALLA PRO LOCO

Il termine Pro Loco, dal latino “Pro loco” significa “A favore del luogo“. La Pro Loco è  infatti un’associazione costituita da volontari che si attivano per la promozione e la valorizzazione del proprio territorio.

Nella Pro Loco si ha a cuore la tutela e il miglioramento delle risorse turistiche e territoriali. Si ama il proprio paese, si organizzano degli eventi che valorizzano la storia, la cultura, l’arte, le tradizioni del territorio e la cura dell’ambiente che è fondamentale per qualsiasi tipo di sviluppo futuro.

Chi si vuole impegnare in azioni di cittadinanza attiva, se ha un forte senso civico e di appartenenza, e vuole sostenere un dialogo costruttivo aiutando le nuove generazioni a costruire valori, ma soprattutto vuole  sentirsi tra amici, allora la Pro Loco fa a caso vostro.

Casa dell'acqua

Casa dell’Acqua – TESSERE

Avvisiamo che l’ufficio della Pro loco è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 12:00.
Per l’acquisto e il rinnovo delle tessere dell’acqua: tessere nuove 12.00 €. Rinnovo 9.00 €.

Nuova Sede Proloco

Lunedì 11 novembre 2019, giorno di San Martino, è stata inaugurata la Nuova Sede della Pro loco Città di Piazzola sul Brenta. Ecco il video andato in onda su Telenuovo…

Nuova sede: Piazza S. Pertini 1 – 35016 Piazzola sul Brenta (Pd)

Google Maps

Come arrivare a Piazzola…

Vuoi venire a Piazzola sul Brenta (Pd) e hai bisogno di informazioni per arrivare nella nostra città?

canali ufficiali

Villa Contarini

Villa Contarini sorge a Piazzola sul Brenta (PD) sui resti di un antico castello costruito dalla famiglia dei Dente intorno all’anno Mille. Acquisito dai Carraresi, signori di Padova, fu ereditato da un membro della famiglia Contarini.

Fino alla seconda metà del Seicento la Villa rimase dimora rurale: fu, infatti, Marco Contarini, Procuratore di San Marco, ad ampliare l’edificio rendendolo simile ad una Reggia e facendone uno straordinario “luogo teatrale”.

Novità anno 2019
La villa diventa location ideale per coloro che hanno sempre sognato di celebrare il proprio matrimonio con rito civile nella più grande delle ville venete.
Agli sposi anche la scelta della sala.